Dopo il Wolfsburger Nachrichten, anche Automobilwoche ha dedicato una pagina a SAPA e al processo One-Shot®, l’unico in grado di ridurre a una sola fase i passaggi nella produzione dei componenti auto.

Automobilwoche è la maggiore testata giornalistica tedesca per quanto riguarda il mondo dell’auto, immagino che tu la conosca.

Il 2 novembre scorso ha pubblicato un articolo in cui mette in risalto il percorso della nostra azienda, intitolato Lavorazione della plastica, il fornitore SAPA spinge il processo One-Shot.

Puoi immaginare la nostra soddisfazione.

È stata proprio la novità del Metodo One-Shot® a catturare l’interesse del giornale. Come saprai, infatti, il Metodo One-Shot® è il più veloce al mondo nella produzione di componenti auto.

Ed è l’unico in grado di garantire le stesse perfromances di qualità con una riduzione dei costi, un alleggerimento dei componenti e una maggiore produttività.

Si basa infatti sul principio della riduzione dei passaggi produttivi. Per questo si distingue infatti  dai metodi tradizionali:  il processo One-Shot® è ottimizzato al massimo, non necessariamente si conclude in un solo passaggio (se si passa, ad esempio da 7 a 3 fasi si può già parlare di Metodo One-Shot®) ma tende sempre più a diminuire le fasi di lavoro.

Come?

Grazie alla tecnologia che riduce i tempi di produzione: i processi automatici permettono di ottenere il prodotto in un colpo solo, senza l’ausilio di manodopera, e quindi senza errore.

Proprio come è stato scritto su Automobilwoche:

“Con questa tecnologia, i componenti interni delle auto, come i pannelli delle portiere, le coperture dei motori o i coprimozzi delle ruote, in plastica, possono essere realizzati attraverso l´unica fase che costituisce questo processo produttivo.

Ciò comporta per l´Azienda dei vantaggi che includono costi inferiori e una produzione più rapida senza spreco di prodotti.”

Capisci che il vantaggio è molteplice. Non soltanto perché l’aumento produttivo è circa del 300% rispetto ai percorsi tradizionali degli engine beauty cover ma anche perché questo modello tiene conto delle nuove esigenze del mercato e dell’aspetto ambientale che oggi non è più trascurabile.

“Sapa produce già circa un quarto dei suoi componenti utilizzando il nuovo processo. (…)
In due anni, la percentuale di parti prodotte con il processo One-Shot dovrebbe raggiungere il 40%. “

Ovviamente si tratta di un bell’obiettivo per SAPA.

Ma le sfide ci sono sempre piaciute, basti pensare che in 4 anni siamo riusciti a brevettare 4 componenti One-Shot®, già industrializzati e che hanno ricevuto premi e riconoscimenti in tutto il mondo.

Lo spazio che Automobilwoche ha voluto dedicare è una nuova conferma che la direzione è quella giusta. L’interesse dimostrato da realtà estere nei confronti di SAPA dice molto.

Racconta che oggi è possibile una via alternativa ai metodi tradizionali che, proprio perchè così innovativa, elimina alla base i problemi e i limiti e getta uno sguardo al futuro dell’auto.

Ecco l’intero articolo:

A presto, 

 

Giovanni Affinita
Executive Director e membro del Consiglio di Amministrazione di SAPA

 

SEI UN CAR MAKER E DESIDERI CONOSCERE TUTTI I SEGRETI DEL METODO ONE-SHOT®

SCRIVI SUBITO A:
CUSTOMERCARE@SAPAGROUP.IT

VERRAI CONTATTATO NEL GIRO DI 24 ORE!

 

 

 

 

 

Post suggeriti

Leave a Comment