Si è svolta a Torino, dal 13 al 15 febbraio, la tredicesima edizione della fiera Automation&Testing che riunisce il meglio della tecnologia per l’automazione della produzione e per la verifica accurata dei prodotti.

Sono tanti i punti in comune che ci hanno spinto a partecipare all’A&T – Automation&Testing di quest’anno, un evento che a partire dal 2007 ha sempre saputo crescere e rinnovarsi, ponendosi non soltanto come un luogo di incontro ma come un’occasione di scambio e condivisione di esperienze e professionalità.

Prima di tutto il tema: la persona al centro dell’Industria Innovativa.

Come tu sai, è sempre stata una priorità per SAPA quella di mettere davanti le persone. Un insegnamento ricevuto da mio padre che cerchiamo di applicare in diversi modi, sempre.

Nonostante SAPA sia molto cresciuta nel tempo (in particolare nell’ultimo anno, grazie all’acquisizione del Gruppo Selmat SpA e, in precedenza, di Brigoni SpA) abbiamo deciso di mantenere la gestione familiare dell’azienda.

Se ci pensi, si tratta di una scelta non scontata ma che ci permette ogni giorno di rinnovare il nostro impegno verso un unico obiettivo. Non solo.

Crediamo sia un modo (non l’unico, certo, ma il nostro modo) di annullare quella distanza dai dipendenti che solitamente caratterizza le aziende fatte di grandi numeri. SAPA è prima di tutto una famiglia.

Facciamo sempre in modo che anche il cliente entri a far parte di questo clima e di questo ambiente. Perché crediamo che ci differenzi e che possa portare a migliori risultati.

L’intervento di Innocenzo Macchiarolo all’A&T 2019.

Grande spazio è dato, all’interno di questa manifestazione, all’aspetto della formazione.

Altro importantissimo punto in comune con SAPA dove la ricerca va di pari passo con la produzione. In un certo senso, senza l’una, l’altra non potrebbe trovare sbocchi.

In SAPA esiste infatti un reparto interno denominato Ingegneria dell’Innovazione, nato proprio con l’obiettivo di rendere attuabili in poco tempo le richieste de reparto di Ricerca e Sviluppo.

Il reparto di Ingegneria dell’Innovazione fa parte di quella sezione che noi chiamiamo SAPA ACADEMY e che racchiude tutti i progetti di educazione e formazione che avvengono in SAPA. Qui trova spazio anche la collaborazione con l’Università alla quale ogni anno noi offriamo alcune borse di studio per gli studenti più meritevoli che hanno dimostrato interesse per alcuni aspetti tecnologici legati al nostro settore.

Industria 4.0, una sigla che racchiude un intero mondo, quello in cui noi col nostro lavoro, ogni giorno ci inseriamo.

Se l’Industria 4.0 si pone come obiettivo quello di integrare nuove tecnologie per migliorare produttività, qualità e condizioni di lavoro, non posso non sentirmi chiamato in causa.

Da qualche anno ormai la direzione che SAPA ha intrapreso è proprio quella dell’automatizzazione del processo.

Ti faccio due esempi di applicazione:

  • Metodo One-Shot®
  • HIM, Human Interface Mate

Il Metodo One-Shot®, come sai, è il nostro metodo brevettato, riconosciuto come il più veloce al mondo per realizzare componenti auto.

Basato sulla riduzione dei passaggi produttivi, il Metodo One-Shot® crea componenti più leggeri, garantendo al cliente alti standard qualitativi, un maggiore efficientamento economico e meno sprechi.

HIM invece è un sistema da noi utilizzato in grado di segnalare la presenza di un errore durante il ciclo di lavoro. In poche parole è “l’angelo custode” dell’operatore all’interno dei plant di produzione.

I suoi effetti sono notevoli:

  • permette di ridurre drasticamente gli errori degli operatori, evitando sprechi e malfunzionamenti;
  • evita qualunque possibilità che il problema arrivi direttamente a te, perché lo abbiamo intercettato prima;
  • garantisce standard di qualità sempre al top.

L’ing. Alfonso Molaro sui temi della progettazione e dello sviluppo del prodotto.

Ed è proprio sui temi della progettazione e dello sviluppo del processo che i nostri ingegneri Alfonso Molaro e Innocenzo Macchiarolo hanno portato la loro competenza in una sessione specialistica che si è tenuta il 14 febbraio.

I componenti realizzati con il Metodo One-Shot® sono stati il fulcro dell’intervento, proprio perché, nel contesto del programma di A&T, l’obiettivo era quello di diffondere conoscenze e competenze, mettendo in evidenza alcune fra le eccellenza italiane nell’ambito dell’innovazione.

Essere riconosciuti non soltanto come azienda produttrice ma come impresa esempio di innovazione è per noi un grande onore. 
Ed è anche la conferma che stiamo dirigendo i nostri sforzi, il nostro impegno verso qualcosa di veramente unico.

L’Engine Beauty Cover e il nuovo Aero Shield di SAPA realizzati col Metodo One-Shot®.

A presto.

 

Giovanni Affinita,

Executive Director e membro del Consiglio di Amministrazione di SAPA

 

Se vuoi ricevere in anteprima il video dell’intervento, lasciaci i tuoi contatti compilando il modulo qui sotto.

Verrai ricontattato entro 24 ore!

 

 

Post suggeriti

Leave a Comment